Il Parco Nazionale del Pollino

Un territorio montano enorme, compreso tra due mari, lo Ionio e il Tirreno

Il Parco Nazionale del Pollino è semplicemente il Parco Nazionale più grande d’Italia. Duecentomila ettari di paesaggi, montagne, sentieri, boschi, gole, torrenti, pareti rocciose.
Ma anche piccoli paesi, santuari, monasteri, castelli.
Due Regioni (Calabria e Basilicata), tre Province (Cosenza, Potenza e Matera), ben 56 comuni.

Un territorio montano enorme, compreso tra due mari, lo Ionio e il Tirreno, su cui spiccano ben 5 vette al di sopra dei Duemila metri: Serra Dolcedorme, Monte Pollino, Serra del Prete, Serra delle Ciavole e Serra di Crispo.

Valli, spiagge, colline e montagne tra due sponde del Mediterraneo. Condizioni che determinano un clima molto particolare che nei secoli ha offerto l’Habitat ideale a innumerevoli endemismi vegetali, tra tutti: il maestoso Pino Loricato (Pinus Leucodermis).
Un albero simbolo del parco, unico al mondo. Recenti studi genetici, infatti, hanno ampiamente dimostrato che la popolazione dei Pini Loricati del Pollino si distingue nettamente da quelli dei Balcani (qui noti con il nome di Pini Bosniaci, Pinus heldreichii), tanto da far supporre che entrambi appartengano ad una popolazione ancestrale poi, nel corso dell’evoluzione, distinta e caratterizzata.
Non esiste emozione più bella che riuscire a toccare con le mani la ruvida corteccia a losanghe di questo straordinario “bonsai gigante", per farlo però bisogna salire di quota, avventurarsi nel cuore del parco, tra pareti rocciose e ripidi pendii erbosi di Serra delle Ciavole o di Serra di Crispo, del monte Pollino o di Serra Dolcedorme, del Palanuda o della Montea.

Nel parco vivono poi tantissimi animali: dal Lupo Appenninico all’Aquila Reale, dal Grifone al Capriolo di Orsomarso, dalla Lontra al Buprestis splendens, uno dei coleotteri più rari d’Europa (in Italia segnalato solo sul Pollino).

Non mancano poi veri e propri Canyon: le Gole del Raganello (lunghe ben 13 Km) e le Gole del Lao. Nelle prime si svolgono attività di canyoning, di diverse difficoltà (perlopiù orizzontale), nella seconda è possibile avventurarsi con il gommone (Rafting).

Ogni angolo, ogni stagione nel Pollino offre visioni ed emozioni diverse. Basta mettersi un bel paio di scarponi ai piedi, immergersi, magari accompagnati dalle nostre Guide Ufficiali del Parco, alla scoperta di un Parco Nazionale tra i più sorprendenti e selvaggi d‘Europa.

Partners

IlPollino.it

© 2018 Sibari Natura S.r.l. P.I. 03128870783